Come si guarisce dalla prostatite cronica

Come si guarisce dalla prostatite cronica

La prostatite cronica è una condizione medica caratterizzata dall’infiammazione della ghiandola prostatica.

Questa condizione può causare sintomi come dolore pelvico, difficoltà a urinare, eiaculazione dolorosa e problemi sessuali. Tuttavia, in molti casi, secondo i medici, la prostatite cronica non ha una causa specifica identificabile, il che rende la guarigione difficile da raggiungere.

In questo articolo ti parlerò di come ho risolto definitivamente la mia prostatite cronica.

Ciò che stai per leggere non riguarda solo la mia storia, ma anche la tua.

Se stai leggendo queste righe probabilmente soffri di prostatite cronica, proprio come successe a me 10 anni fa.

So che in questo momento sei molto confuso.

Le medicine non danno nessun miglioramento, anzi a volte ti senti anche peggio.

Tu vorresti solo delle risposte certe, vorresti un luminare della medicina che ti prenda per mano e ti conduca fuori da questo tunnel di dolore e frustrazione in cui ti trovi.

Sappi che ti capisco, ci sono passato prima di te.

 

Chi sono

Mi chiamo Giovanni e circa 10 anni fa ho dovuto fare i conti con una brutta prostatite cronica.

Visitai urologi, andrologi, gastroenterologi… chi diceva una cosa, chi diceva un’altra… ma alla fine mi consigliavano solo di avere pazienza e di imparare a convivere con i sintomi.

Io invece cercavo solo delle risposte certe, ma nessuno era in grado di darmele.

Non sapevo più cosa fare, ma sapevo che DOVEVO fare qualcosa, perché non sopportavo più quei fastidi, non potevo accettare di doverci convivere per tutta la vita, data la mia giovane età (all’epoca avevo 27 anni).

Così mi rimboccai le maniche e cominciai a fare ricerche. Trascorsi mesi a leggere decine di libri, centinaia di pubblicazioni medico-scientifiche.

Dopo molto tempo e tanti tentativi falliti riuscii a mettere insieme i pezzi del puzzle.

Sapevo che la risposta alle mie domande era là fuori e sembrava che finalmente l’avessi trovata.

Riflettevo su questo concetto:

Se “siamo quello che mangiamo”, come affermava Feuerbach, l’alimentazione occupa un ruolo decisivo per il nostro benessere.

Spesso però non “sappiamo quello che mangiamo”, e la qualità del nostro vivere ne risente, con gravi conseguenze per l’organismo.

L’informazione sul rapporto tra cibo e salute è spesso inesatta o retorica, vittima di luoghi comuni o degli interessi di parte dei produttori.

È qui che entra in gioco la mia ricerca indipendente

E’ importante indagare tutti i componenti o i principi attivi degli alimenti ed i loro relativi effetti per la salute.

Avevo bisogno di sgombrare il campo dalle approssimazioni e approcciare l’argomento con la scientificità e il rigore che merita.

Ciò significa raccogliere ed esaminare i test e le indagini sperimentali che vengono condotte in tutto il mondo, individuare quali componenti presenti nei cibi siano responsabili degli effetti benefici eventualmente riscontrati ed aggiornarsi costantemente sulle più recenti ricerche in questo campo.

Bisogna imparare a riconoscere, attraverso una rinnovata relazione tra biologia, chimica e medicina, lo stretto rapporto che esiste tra le nostre abitudini alimentari e la nostra salute.

Ed è stato proprio questo lo scopo della mia ricerca, che ha portato alla pubblicazione del mio libro.

Ho ritenuto giusto, tra le altre cose, dare voce al lavoro scientifico che migliaia di ricercatori di tutto il mondo fanno ogni giorno, ma che, per motivi di opportunità politica ed economica (o semplicemente per disinteresse), non vengono promulgati adeguatamente dai mass media.

Per questo vi troverai decine e decine di pubblicazioni scientifiche che potranno illuminare anche te, proprio come successe a me anni fa.

Purtroppo ancora oggi i protocolli medici per venirne a capo sono troppo lacunosi e non tengono conto delle vere cause scatenanti, che sono da ricercarsi nella biochimica del corpo umano, come scoprirai dagli studi scientifici che ho riportato nelle mie oltre 300 pagine.

SE ANCHE TU HAI GIA’ PROVATO UNO O PIU’ DEI SEGUENTI RIMEDI…

  • Alfa-bloccanti
  • Antidolorifici o i FANS
  • Lassativi
  • Antibiotici
  • Uso del cuscino ogniqualvolta ci si siede per lunghi peri-odi di tempo
  • Bagni caldi
  • Evitare cibi piccanti, caffè e sostanze alcoliche
  • Agopuntura
  • Esercizi di rilassamento
  • Bere succo di mirtillo
  • Massoterapia
  • Fitoterapia

SENZA OTTENERE ALCUN RISULTATO…

Allora sono sicuro che la lettura del mio libro potrà esserti di grande aiuto.

Per acquistarlo su Amazon, clicca qui ====> https://amzn.to/3p186gX

P.S.: L’acquisto del libro ti darà la possibilità di ottenere anche una consulenza gratuita con un esperto del nostro staff, quindi non sarai lasciato al caso e nel libro troverai tutte le indicazioni per richiederla.

Se vuoi risolvere la prostatite cronica, questo è il miglior momento per agire.

2 Comments

AGGIUNGI UN COMMENTO