Ipertrofia prostatica? Prostatite cronica? Sicuramente hai carenza di vitamina D

L’integrazione di vitamina D non è certo la prima cosa che ci viene in mente quando si parla di terapie per la prostata.

Eppure questa vitamina gioca un ruolo troppo importante per la salute del sesso maschile da poter essere bellamente ignorata.

Essa ha dimostrato più volte la sua efficacia nel trattamento della prostatite, sia batterica che abatterica, nonché dell’ipertrofia prostatica e della sindrome dolorosa pelvica cronica.

Molti studi inoltre hanno dimostrato che una sua carenza è associata ad un incremento del rischio di sviluppare il cancro alla prostata.

prostatite cronica - ipertrofia prostatica - vitamina d

Vitamina D per curare la prostatite cronica e l’ipertrofia prostatica. Funziona?

Esistono numerosi studi clinici che dimostrano l’efficacia della vitamina D per il trattamento della prostatite cronica e dell’ipertrofia prostatica.

Qui di seguito te ne riporto alcuni:

  • Il Journal of Autoimmunity ha pubblicato uno studio sulla correlazione fra la prostatite e la vitamina D. I ricercatori hanno scoperto che “un incremento dei livelli di vitamina D nei ratti interferisce con lo sviluppo della prostatite autoimmune”.
  • In un articolo dell’International Journal of Andrology i ricercatori hanno evidenziato che, negli uomini con problemi di ipertrofia prostatica e di prostatite (sia batterica che abatterica), l’infiammazione cronica è un fattore non trascurabile nello sviluppo delle suddette patologie. Gli scienziati hanno sottolineato come un’integrazione appropriata di vitamina D svolga un ruolo fondamentale nel contrastare il fenomeno dell’infiammazione e possa ritenersi un valido coadiuvante della terapia farmacologica.
  • Un altro studio (Galic 2008) riporta che “livelli bassi di vitamina D nel sangue sono strettamente collegati ad un aumento del rischio di sviluppare l’ipertrofia prostatica e il cancro alla prostata”. Si legge ancora che “bassi livelli di vitamina D confermano l’ipotesi che non siano sufficienti a contrastare il fenomeno della proliferazione delle cellule tumorali”.

E ce ne sono molti altri che, per motivi di comodità, evito di postare in questa sede.

Se comunque ti interessa conoscere le altre fonti dei miei studi sull’importanza della vitamina D per il trattamento delle patologie della prostata più diffuse, allora ti consiglio l’acquisto del mio libro ====> http://amzn.to/2Q0JFJC

 

Dosi giornaliere di vitamina D

Come scoprire se sei carente di vitamina D?

Molte ricerche ci indicano che oggi il 90% della popolazione mondiale risulta carente di vitamina D.

Se hai problemi di prostata è molto probabile che tu sia fra quelli che farebbero decisamente meglio ad integrarla.

In ogni caso per avere la certezza, ti basterà fare un semplice esame del sangue per scoprirlo.

Ma quanta ne devi assumere?

Probabilmente saprai già che la sua forma più assimilabile è la D3.

Le attuali linee guida del Ministero della Salute parlano di una dose giornaliera massima di 2000 U.I.

Tuttavia, altri studi hanno dimostrato che una dose ottimale per una persona fortemente carente di questa vitamina potrebbe arrivare fino a 10.000 U.I. al giorno, senza temere alcuna conseguenza legata al problema dell’ipervitaminosi.

Il mio consiglio, prima di procedere con l’assunzione di un integratore di vitamina D, è sempre di effettuare delle analisi del sangue per verificarne i valori.

Se i tuoi valori sono al di sotto di 40 ng/ml allora ti raccomando fortemente un’integrazione.

I valori ottimali di vitamina D nel sangue dovrebbero essere compresi tra 50 e 80 ng/ml per una persona sana ovvero senza particolari patologie.

Il discorso è già un po’ diverso se già soffri di una patologia come l’ipertrofia prostatica o la prostatite cronica.

Se ti interessa approfondire l’argomento e vuoi scoprire un programma che ti guiderà passo passo per ottenere dei valori di Vitamina D ottimali nel sangue, senza correre il rischio di intossicazione da vitamina D,

Allora ti raccomando la lettura del mio libro:

Curare la Prostata con la Vitamina D3. Un breve approfondimento al Metodo ProstaGreen 21.

CURARE LA PROSTATA CON LA VITAMINA D3

Per acquistare il libro, clicca sul seguente link ====> www.amzn.to/2Q0JFJC

 

Ecco cosa dice chi lo ha già acquistato:

testimonianze prostagreen

testimonianze prostagreen 21

Per il momento è tutto.

Alla tua salute!

 

Giovanni Zangardi

Ideatore del Metodo Prostagreen21, il primo metodo testato ed efficace per ritrovare il benessere della prostata in 21 giorni e senza l’uso di farmaci.

AGGIUNGI UN COMMENTO